Invidio negli altri 

la risolutezza, 

invidio quella capacità 

di fare scelte, 

senza pensare troppo. 

Invidio la totale assenza 

di dubbi 

e il talento di reinventarsi 

dopo un errore.

Invidio il loro istinto 

di sopravvivenza, 

i pensieri 

senza l’assillo della logica.

Invidio le certezze, 

la costanza, 

la fede ardente. 

Invidio l’assenza di contraddizioni 

nella propria anima. 

Invidio quel modo di amare, 

così semplice.

Ma soprattutto 

invidio 

chi ti avrà al suo fianco.